Padova University Press

Dante, i Verdurin e l’inferno proustiano della mondanità. Note su un’allusione alla Commedia in Un amour de Swann

TitleDante, i Verdurin e l’inferno proustiano della mondanità. Note su un’allusione alla Commedia in Un amour de Swann
Publication TypeJournal Article
Year of Publication2018
AuthorsVidotto, I.
Secondary TitleQuaderni Proustiani
Volume12
Issue1
Pagination25-46
Date Published12/2018
PublisherPadova University Press
Place PublishedPadova, IT
KeywordsDante, Inferno, intertestualità, Proust, Verdurin
Abstract

I riferimenti alla Divina Commedia sono rari nella Recherche. Studi critici hanno evi- denziato la loro funzione di point de repère evocato per illustrare una situazione diege- tica triviale, generando in tal modo un effetto comico. L’allusione all’Inferno dantesco presente in Un amour de Swann cela però risvolti insospettati e legami più profondi con il romanzo. Nel presente articolo vengono dapprima analizzati la forma linguistica e il contesto discorsivo dell’allusione, poi le sue implicazioni tematiche. In particolare, si metterà in evidenza come il rimando criptato al cerchio dei traditori fornisca una chiave di lettura per interpretare le dinamiche infernali della cerchia mondana dei Ver- durin, nonché spunti di riflessione sull’intertestualità proustiana.

URLhttp://quaderniproustiani.padovauniversitypress.it/2018/1/2
DOI10.14658/PUPJ-QP-12-2
Paper: